chicago86

ARCHIVIO STORICO

Lotta di classe e 'offensive padronali'

Gli errori nella pratica della lotta proletaria o le rovinose deviazioni di essa, che hanno caratterizzato storicamente il tempo della Prima Guerra Mondiale, e nella Seconda il tempo della guerra e del dopoguerra...

Occupy the World together

"Ci hanno buttato fuori dalle nostre case. Ci hanno costretti a scegliere tra mangiare o pagare l'affitto. Ci è negata l'assistenza medica. Soffriamo per l'inquinamento. Quando un lavoro l'abbiamo, facciamo orari impossibili per paghe basse..."

"Articoli 18" e battaglie tra fazioni borghesi

Il lavoro salariato è stato nel tempo ingabbiato da vincoli contrattuali e legali. Ma il rapporto fra salariato e capitalista mal sopporta di sottostare a regole fisse. La forza-lavoro è una merce: in un mercato mutevole...

Lo sciopero della canadiense

"Le notizie della situazione a Barcellona sono molto allarmanti. Lo sciopero della Canadiense è stato esteso alle altre compagnie di elettricità e delle acque. La città intera è immersa tutta la notte nell'oscurità."

I sedici giorni più belli

Questo sciopero mi ha fatto pensare a tutta la merda retorica su casa e famiglia. Siamo fuori a fare due o tre lavori. Cinque o sei lavori in due, capisci? E in nero. E i ragazzi a casa vengono su da soli...

Manifesto contro il lavoro

Un cadavere domina la società: il cadavere del lavoro. Tutte le potenze del pianeta si sono alleate per difendere questo dominio: il Papa e la Banca mondiale, Tony Blair e Joerg Haider, D’Alema e Berlusconi, sindacati e imprenditori, ecologisti...

Salario, prezzo, profitto

Invece della parola d'ordine conservatrice: "Un equo salario per un'equa giornata di lavoro", gli operai devono scrivere sulla loro bandiera il motto rivoluzionario: "Soppressione del sistema del lavoro salariato".

Comitato Unitario di base della Pirelli

Il testo che qui presentiamo è una delle fatiche politiche del Comitato Unitario di Base della Pirelli di Milano. Se viene tardi, è perché altre cose dovevano esser fatte prima. Ma anche questa andava fatta, perché ci sembra...

L'operaismo italiano e il suo Sessantotto lungo vent'anni

La bestia è l'azienda, non il fatto che abbia un padrone. L'immediatista ha sempre bisogno di disegnare il nuovo su una passiva fotografia del vecchio. Gramsci chiamò il suo immediatismo "concretismo", e non avvertì che ogni...

http://chicago86.org/components/com_gk2_photoslide/images/thumbm/277111Tesserapcd21.jpg http://chicago86.org/components/com_gk2_photoslide/images/thumbm/710080port_blockade.png http://chicago86.org/components/com_gk2_photoslide/images/thumbm/588103art_18.jpg http://chicago86.org/components/com_gk2_photoslide/images/thumbm/226543La_Canadiense.jpg http://chicago86.org/components/com_gk2_photoslide/images/thumbm/58273097upsstrike.jpg http://chicago86.org/components/com_gk2_photoslide/images/thumbm/301384lavoro_di_merda.jpg http://chicago86.org/components/com_gk2_photoslide/images/thumbm/960235spp.jpg http://chicago86.org/components/com_gk2_photoslide/images/thumbm/618206cub_pirelli.jpg http://chicago86.org/components/com_gk2_photoslide/images/thumbm/404950operaismo.jpg

LOTTE IN CORSO

Un weekend di lotta e rivolta negli States

Lo scorso fine settimana a Richmond, in Virginia, lavoratori provenienti da tutti gli Stati Uniti si sono riuniti per dimostrare ai loro capi, le più grandi multinazionali del mondo, che continueranno a lottare per un salario più alto e per il diritto di organizzazione sul posto di lavoro.

La convention di #FightFor15 dello scorso 12-13 agosto ha visto la partecipazione di diverse migliaia di lavoratori che insieme hanno discusso del mondo in cui vogliono vivere e hanno pianificato le future iniziative del movimento. Per il prossimo 12 settembre è stata fissata una giornata nazionale di lotta ed è stato deciso di presenziare ai dibattiti presidenziali per imporre nell’agenda politica il tema dell'aumento dei salari.

e-max.it: your social media marketing partner

#DeliverooStrike: sciopero selvaggio per i lavoratori on demand

Primo sciopero per Deliveroo, start up londinese che si occupa di consegne di pasti a domicilio tramite una piattaforma on demand. Mercoledì scorso più di cento corrieri si sono riuniti davanti al quartier generale dell'azienda per protestare contro il peggioramento delle condizioni contrattuali.

Cos'è Deliveroo? Basta un browser o l'apposita app e il pranzo è servito. I servizi di online food delivery permettono di ordinare il proprio pasto tramite la Rete consultando un elenco di locali convenzionati e il relativo menu digitale, e di riceverlo a casa, in ufficio o, perché no, in un parco. Il servizio si appoggia su un gruppo di corrieri che, tramite la piattaforma, riceve l'ordine, lo recupera presso il locale che lo confeziona e lo consegna all'indirizzo indicato. Dietro l'immagine avveniristica di questi servizi si nasconde però il capitalistico sfruttamento dei lavoratori.

e-max.it: your social media marketing partner

Proteste e scontri in Brasile a poche ore dall'inizio delle Olimpiadi

L'arrivo della torcia a Rio de Janeiro è stata l'occasione per una contestazione contro il ritardo nei pagamenti degli stipendi ai dipendenti pubblici e più in generale contro lo spreco di risorse pubbliche per i Giochi olimpici. La polizia ha disperso con gas lacrimogeni e proiettili di gomma i dimostranti che ostacolavano il passaggio del tedoforo nella periferia nord della città. Questi hanno detto che "fino ad ora sono stati spesi 40 miliardi di real brasiliani per i Giochi, soldi portati via agli ospedali, dove la gente muore nei corridoi. I professori sono senza stipendio, solo 4 mesi fa hanno scioperato per questo [...] Il sistema dei trasporti è immobile. Ci vogliono tre ore per muoversi dentro Rio, molte linee di bus sono state tagliate. Le persone delle periferie non possono andare nella zona sud, dove ci sono tutte le attrazioni culturali e le spiagge."

e-max.it: your social media marketing partner

Francia: nuova giornata di mobilitazione contro la loi travail. A parigi manifestazione blindata dalla polizia

Di nuovo in piazza la Francia contro la Loi Travail: diverse le manifestazioni nel paese, promosse da alcuni sindacati francesi come Solidaries e la CGT, oltre che collettivi e realtà politiche e sociali per affossare il Jobs Act d’oltralpe. Continuano scioperi e blocchi in diversi settori e in diverse città: a Lille ad esempio barricate erette con copertoni bruciati sulle strade hanno portato all’arresto di 11 persone tra sindacalisti e lavoratori durante lo sgombero del picchetto.

A Parigi questa volta il corteo, organizzato dai sindacati dei lavoratori e studenteschi, è stato autorizzato a sfilare su un percorso più lungo rispetto a quello di giovedì scorso, ma ugualmente blindato dai poliziotti.

e-max.it: your social media marketing partner

Messico: attacco della polizia alla Cnte in Oaxaca 7 morti e 100 feriti

Centinaia di agenti polizia hanno attaccato un gruppo di maestre, maestri e solidali della CNTE che bloccava le strade. Siamo nello stato di Oaxaca. Asuncion de Nochixtlan. Ad un ora circa della capitale dello stato

Oltre a gas lacrimogeni e urticanti la polizia ha sparato sulla folla. Diverse foto e video testimoniano l'uso delle armi. Sono 7 i morti accertati. Centinaia i feriti. Decine gli arrestati e i desaparecidos.

Il commissario della polizia federale, Galindo Cevallos, non ha esitato a confermare i fatti: "effettivamente - ha detto - è successo alla fine delle operazioni di sgombero. Le nostre fonti ci hanno parlato di civili armati e siamo intervenuti per sconfiggere la violenza".

e-max.it: your social media marketing partner

Francia: 23 e 28 giugno nuovo giornate di mobilitazione nazionale

Lotta contro la Loi Travail in Francia, con il governo che invece di fare marcia indietro chiede alla Cgt, attraverso il primo ministro Valls, di non organizzare più a Parigi manifestazioni prendendo a pretesto gli scontri di ieri nella capitale. Valls accusa il sindacato e il suo servizio d'ordine di avere un atteggiamento "ambiguo" nei confronti degli scontri di piazza. Nessun passo indietro sulla controriforma del lavoro invece, con il governo che si ostina a non volerla ritirare e nemmeno modificare. Un presagio quindi di un possibile "nulla di fatto" per l’incontro di venerdì previsto con la CGT, che in tutta risposta ha promosso nuove manifestazioni il 23 e il 28 giugno.

e-max.it: your social media marketing partner

Feedback

Nei prossimi anni non troverai un lavoro decente, perché il capitalismo sta crollando

La morte del capitalismo è realtà. Ma quali effetti produce nell'interiorità di tutti noi? È tempo di riconoscere questa sofferenza, per poi cominciare a costruire una civiltà planetaria inclusiva in armonia con la Terra. Le riflessioni e le analisi di Joe Brewer in un articolo di portata generazionale.

Il dolore che senti è il capitalismo che muore

Può essere spiazzante sapere che nei prossimi anni non troverai un lavoro decente, non salderai i tuoi prestiti studenteschi, e non darai nessun acconto per una casa – anche se ti sei laureato in una università di alto livello o hai referenze fantastiche dopo tutti gli stage non retribuiti che ti hanno portato fin qui, dove ti trovi in questo momento.

Read more
You are here: Home

News archivio storico

News lotte in corso

News dal ventre della balena

News feedback