chicago86

I tessitori tedeschi

Senza una lacrima negli occhi tetri
siedono al telaio e digrignano i denti:
- Per te, Germania, tessiamo il sudario di morte,
e vi intessiamo una bestemmia tre volte -
noi tessiamo, tessiamo!

Una bestemmia al Dio che nel freddo invernale
pregammo, e stretti nella morsa della fame;
Abbiamo sperato, invano, ostinati,
lui ci ha gabbati, derisi, beffati -
noi tessiamo, tessiamo!

Una bestemmia al re, al re dei ricchi
che la nostra miseria non ha fatto più mite,
che ci ha estorto gli ultimi denari
e ci fa ammazzare come cani -
noi tessiamo, tessiamo!

Una bestemmia per la patria falsa
dove prospera solo vergogna e infamia,
dove ogni fiore è spezzato sul nascere,
di marcio e putredine il verme si pasce -
noi tessiamo, tessiamo!

Vola la navicella, scricchiola forte il telaio,
di giorno e di notte solerti tessiamo -
vecchia Germania, per te tessiamo il sudario di morte,
e vi intessiamo una bestemmia tre volte,
noi tessiamo, tessiamo!

Heinrich Heine

Share |
e-max.it: your social media marketing partner
You are here: Arte Poesie I tessitori tedeschi

News lotte in corso

News dal ventre della balena

News feedback