chicago86

Dal ventre della balena

Il manifesto. Il funzionario Fiom licenziato che ha tolto il sonno a Landini

di Antonio Sciotto.

"Ho subìto un ricatto da parte di Landini, un ricatto politico. E poiché non mi sono piegato sono stato licenziato dalla Fiom". "Bellavita non rappresenta più l'unitarietà della Fiom, quindi in maniera libera e trasparente la segreteria ha considerato conclusa la sua aspettativa sindacale. Per rispetto a tanti lavoratori che hanno perso il posto non usi il termine "licenziamento": tornerà al suo posto di lavoro, all'azienda da cui era in distacco". In queste due accuse reciproche la bufera che sta attraversando la Fiom.

Sergio Bellavita, funzionario nazionale dell'organizzazione dei metalmeccanici ed esponente dell'area di minoranza in Cgil Il sindacato è un'altra cosa è stato destituito dal suo ruolo (ma non dal Comitato centrale e dalla Direzione Fiom) a causa di un contrasto con la segreteria che la squadra di Maurizio Landini ha giudicato insanabile. Bellavita, che è anche (e resta) componente del Direttivo Cgil, è l'erede di Giorgio Cremaschi alla guida dell'area di minoranza: lo scontro è finito su tutti i giornali forse perché in qualche modo ricorda il conflitto che per diverso tempo ha visto contrapporsi lo stesso Landini a Susanna Camusso.

e-max.it: your social media marketing partner

Risposta di Bellavita alla nota di Landini del 13 aprile

La nota della segreteria di Landini del 13 aprile e la mia risposta

Sergio Bellavita

Ho fatto 17 anni di fabbrica, non pochi mesi da usare mediaticamente. Ho vissuto precarietà, disoccupazione, un licenziamento politico e il peso dell'emigrazione al nord. Considero un onore tornare nella fabbrica metalmeccanica da cui sono stato distaccato dalla Fiom di Sabatini. Ma la segreteria non faccia la furba: gli amici di Maurizio Landini non vengono "licenziati", in fabbrica non ci tornano e non ci torneranno mai… Negli anni passati la fiom interveniva a salvare le compagne e i compagni defenestrati dalla Cgil… Oggi chi non è nelle sue grazie è sempre con piede sulla porta…

Se davvero l'interruzione di un distacco dopo tanti anni e senza nessuna colpa è un fatto normale invito Landini a rendere pubblico l'elenco di tutti coloro che sono stati estromessi anticipatamente rispetto al loro mandato.

e-max.it: your social media marketing partner

La Cgil e la Fiom chiudono l'opposizione interna

Sergio Bellavita.

La Cgil e la Fiom hanno deciso di chiudere la nostra esperienza di opposizione interna. Lo hanno fatto istituendo l'incompatibilità tra l'appartenenza alla Cgil e la libera iniziativa sociale. Contro delegati e delegate che lottano in Fca, stabilimento simbolo dell'autoritarismo padronale, arrivando così persino a ledere il libero esercizio del diritto costituzionale alla sciopero. Una mostruosità che fa a pezzi la storia stessa del sindacalismo confederale nel nostro paese. Il mio licenziamento è semplicemente l'atto pubblico ed esemplare per dire a tutti qual'è la condizione per stare in Cgil. Non è in discussione il dissenso, quello può restare per i prossimi duemila anni. La cgil è piena di sindacalisti che parlano di marxismo e rivoluzione (che ovviamente riguarda altri…) e poi praticano tutt'altro… Quello che non si può più fare è opporsi, dire la verità, osare criticare la linea del sindacato dentro e fuori le anguste sedute di direttivi ormai ridotti a luoghi di non partecipazione e di obbedienza. Quello che non si può più fare è organizzare l'opposizione sociale.

e-max.it: your social media marketing partner

Solidarietà internazionale ai delegati Fca

CHICAGO: GLI OPERAI DEL SETTORE AUTOMOBILISTICO ESPRIMONO LA LORO SOLIDARIETA' AI DELEGATI FIOM FCA SANZIONATI

Sabato 2 aprile una delegazione della Rete sindacale internazionale di solidarietà e di lotta ha partecipato ad un'assemblea di operai del settore automobilistico a Chicago, promossa dal coordinamento sindacale Labornotes. Durante l'assemblea, gli operai della General Motors del Sindacato dei metalmeccanici di Sao José dos Campos (Csp Conlutas, Brasile), hanno presentato all'assemblea la campagna internazionale in solidarietà coi delegati Fiom Fca dichiarati "incompatibili" dal collegio statutario della Cgil e dalla maggioranza del Comitato centrale della Fiom. E' stato diffuso il testo della campagna e tutti gli operai presenti hanno espresso con un applauso la loro solidarietà ai delegati FCA, supportando la loro giusta lotta contro il modello Marchionne. La campagna in solidarietà con i delegati sanzionati continua: la solidarietà di classe è internazionale!

e-max.it: your social media marketing partner

Francia: sciopero generale contro austerità e stato di eccezione

Sergio Bellavita.

Spera nella divisione sindacale il governo francese per imporre quella sorta di Jobs Act d'oltralpe, con lo stesso portato di precarietà, di cancellazione di tutele dal licenziamento, di ricattabilità del mondo del lavoro. Il ministro del lavoro Myriam el Khomri del governo socialista di Valls propone piccole modifiche, finte aperture. Per ora tuttavia si deve misurare con un nuovo sciopero generale che non sembra risentire affatto di alcune parziali defezioni del panorama sindacale francese dopo la prima mobilitazione del 9 marzo scorso. Nessun quotidiano è oggi nelle edicole francesi. Si sono registrati oltre 400 km di code ai caselli autostradali di ingresso a Parigi. I trasporti aerei sono paralizzati già dalla prima mattina con percentuali di voli cancellati che oscillano dal 25% al 30%. Non sono da meno i portuali del nord della Francia che hanno bloccato due importanti attracchi.

e-max.it: your social media marketing partner

Seminario Bellaria: documento conclusivo

La guerra permanente e asimmetrica è la misura della profondità e gravità della crisi capitalistica a livello globale. Il 12 marzo si è palesato in Italia un embrione di movimento contro la guerra che si preannuncia su larga scala alle porte del nostro paese. Siamo certo lontani dal poter impedire una nuova sciagurata guerra italiana in Libia ma è necessario mantenere, rafforzare e estendere il movimento contro guerra,austerità e terrore, tutte intimamente legate tra loro. Qualcosa si muove.

e-max.it: your social media marketing partner

Pagina 9 di 48

You are here: Dal ventre della balena

News archivio storico

News lotte in corso

News dal ventre della balena

News feedback