chicago86

Americhe

Social strike negli Usa per Freddie Gray

manifestazione per Freddie Gray a New YorkMercoledì 29 aprile decine di migliaia di persone sono scese in strada in tutti gli Stati Uniti contro la violenza di polizia e capitalisti, e per reclamare giustizia per Freddie Gray, l'ennesimo afroamericano ucciso durante l'arresto. Marce, sit-in e cortei sono stati organizzati a Washington DC, dove la contestazione si è spinta fino ai cancelli della Casa Bianca, Boston, Houston, Indianapolis, Atlanta, Denver, Minneapolis, New York (#NYC2Baltimore). In quest'ultima città più di cento persone sono state arrestate: le manette sono scattate nell'area di Union Square e più tardi a Times Square. Gruppi di manifestanti si sono radunati in diverse zone di Manhattan, bloccando il traffico. "Vogliono andare avanti tutta la notte", riferivano alcuni media.

e-max.it: your social media marketing partner

Brasile: violenti scontri tra polizia e insegnanti in lotta

manifestazione insegnanti Curitiba ParanàSono almeno 200 gli insegnanti che mercoledì 29 aprile sono stati feriti dalla polizia nella città di Curitiba, Stato del Paranà, mentre protestavano contro la riforma delle pensioni. Molti hanno dovuto ricorrere alle cure ospedaliere e versano in gravi condizioni. Si e' trattato di una delle manifestazioni più violente nella storia del Paese.

Centinaia di insegnanti manifestavano davanti all'Assemblea Legislativa regionale, dove si discutevano gli emendamenti a un progetto di legge proposto dal governatore del Paranà Carlos Alberto Richa, del Partito socialdemocratico brasiliano (Psdb), e respinto dai sindacati delle scuole primarie e secondarie e dell'università. La norma, in seguito approvata, autorizza il governatore ad utilizzare le risorse del fondo pensione per tamponare le misure di austerity e di risanamento dei conti pubblici.

e-max.it: your social media marketing partner

#Paro31M: Argentina bloccata dallo sciopero generale

Argentina paralizzata. Bus, treni, metro, navi e aerei fermi, banche chiuse, grandi multinazionali bloccate, distribuzione delle merci interrotta.

Lo sciopero è cominciato alle cinque di mattina con il blocco della autostrada Panamericana all'altezza della Lear Corporation. Migliaia i lavoratori che nel giorno del #Paro31M hanno incrociato le braccia per protestare contro le tasse sui salari, l'inflazione, i licenziamenti, e per ottenere l'aumento della paga minima.

e-max.it: your social media marketing partner

Messico: la lotta dei lavoratori agricoli di San Quintín

Lo sciopero nella valle di San Quintín nello stato messicano di Baja California, a 200 miglia a sud di San Diego, ha coinvolto 50.000 lavoratori agricoli.

I braccianti, per più di una settimana, hanno interrotto la raccolta lasciando i prodotti a marcire nei campi e nelle serre. Si sono ribellati alle loro miserevoli condizioni di lavoro e di vita (abitazioni fatiscenti, servizi igienico-sanitari inadeguati, salari da fame, e spesso, modalità di lavoro che si avvicinano alla schiavitù), e hanno intrapreso coraggiose azioni di lotta tra cui il blocco della Transpeninsular Highway, un'arteria stradale fondamentale per il trasporto delle merci da Baja California agli Stati Uniti. Circa 200 i lavoratori arrestati e pesantemente maltrattati dalla polizia.

e-max.it: your social media marketing partner

Dura repressione contro gli insegnanti in Messico

manifestazioni insenanti messicoIn Messico la tensione tra insegnanti in lotta e polizia prosegue da mesi. Dopo il blocco del centro di Città del Messico lo scorso 9 febbraio, martedì 24 la protesta è divampata nei pressi dell'aeroporto di Acapulco, dove negli scontri tra polizia federale e membri del Coordinadora Estatal de Trabajadores de la Educación de Guerrero (CETEG) c'è stato un morto e parecchi feriti.

La vittima è Claudio Castillo, un insegnante in pensione di 65 anni deceduto in ospedale il 25 febbraio per le ferite riportate. Le persone arrestate sono state almeno 112, secondo un portavoce del sindacato regionale dei lavoratori dell'istruzione. I 5000 manifestanti sono scesi in strada contro le riforme dell'istruzione, rivendicando un salario migliore e giustizia per i 43 studenti desaparecidos di Ayotzinapa.

In un comunicato il ministero dell'interno messicano ha assicurato che la polizia federale ha "privilegiato il dialogo" per chiedere agli insegnati di ritirarsi dall'aeroporto, i quali hanno invece attaccato gli agenti "con pietre e diversi oggetti".

e-max.it: your social media marketing partner

Pagina 7 di 19

You are here: Lotte in corso Americhe

News dal ventre della balena

News feedback