chicago86

Dopo il Messico la protesta degli insegnanti "infiamma" anche il Brasile

rioDopo le proteste che negli ultimi mesi hanno infiammato Città del Messico anche a Rio de Janeiro gli insegnanti scendono per l'ennesima volta in piazza.
Già il 1 ottobre i docenti delle scuole comunali della capitale si erano riuniti in un sit-in davanti al Municipio, dove si stava votando la proposta del sindaco Eduardo Paes sulle nuove retribuzioni e l'aumento dell'orario di servizio.

Anche in quell'occasione le forze dell'ordine hanno risposto duramente caricando l'assembramento e arrestando 17 persone.

Dopo più di 50 giorni di sciopero e molte manifestazioni, poche ore fa gli insegnanti brasiliani sono scesi nuovamente in corteo in 10.000 per le strade di Rio, similmente ai loro "colleghi" messicani contestano non solo i nuovi provvedimenti in materia di retribuzione, scatti di carriera e aumento del carico ore, ma anche le nuove norme – definite "meritocratiche" dalle autorità - che prevedono sanzioni disciplinari, valutazioni e maggior controllo sull'insegnamento. Dopo la violenta risposta della polizia e il tentativo da parte dei manifestanti di accedere al Consiglio Comunale, ci sono stati violenti scontri nei pressi del consolato americano. La lotta degli insegnanti prosegue...

[tratto da http://clashcityworkers.org]

Share |
e-max.it: your social media marketing partner
You are here: Lotte in corso Americhe Brasile Dopo il Messico la protesta degli insegnanti "infiamma" anche il Brasile

News lotte in corso

News dal ventre della balena

News feedback