chicago86

Assam, braccianti bruciano il padrone

fuocoIl proprietario di una piantagione di tè nel nord est dell'India e sua moglie sono stati arsi vivi durante una violenta agitazione dei braccianti. Lo riferiscono le agenzie di stampa: un migliaio di braccianti agricoli, dipendenti dellla Mkb Tea Estate - una delle circa 800 piantagioni di té dell'Assam, che fanno oltre metà della produzione indiana del famoso tè - hanno circondato l'abitazione del proprietario, Mridul Bhattacharya. Inferociti perché da tempo non ricevevano lo stipendio, e perché a quanto pare la direzione aziendale aveva ingiunto a parte dei dipendenti di sloggiare dagli ostelli dove alloggiano - e avevano pure fatto arrestare due dei loro compagni - i lavoratori hanno marciato sul bungalow dei possidenti e hanno appiccato il fuoco con della benzina. All'interno c'era il titolare della piantagione insieme alla moglie, che non hanno trovato scampo. I lavoratori hanno anche bruciato due veicoli, di proprietà del padrone.
Il fatto è avvenuto a Kunapathar, a circa 500 chilometri da Guwahati, la principale città dell'Assam.

La polizia ha detenuto tre lavoratori in relazione ai fatti. La polizia dice che il conflitto tra i braccianti e il padrone durava da un paio di settimane, in un crescendo (di cui lo sfratto e gli arresti di dipendenti "agitatori" devono essere stati l'ultima scintilla). Il signor Bhattacharyya era stato protagonista di un simile conflitto due anni fa in un'altra delle sue piantagioni, dove aveva cercato di "sistemare" la cosa facendo fuoco sui lavoratori. I braccianti delle piantagioni di tè, che sono concentrate nella zona di Darjeeling e dell'Assam, sono stati spesso al centro di scioperi per l'aumento dei salari e per migliori condizioni di lavoro.

[trato da www.ilmanifesto.it]

Share |
e-max.it: your social media marketing partner
You are here: Lotte in corso Asia India Assam, braccianti bruciano il padrone

News lotte in corso

News dal ventre della balena

News feedback