chicago86

Europa

Anche in Spagna “riforma del lavoro” significa peggiorare le condizioni della classe operaia

huelva_generalDa Il Partito Comunista, n° 342, agosto-ottobre 2010

Con il pretesto che ciò porterà “nuovi posti di lavoro” il governo a guida PSOE si sta preparando uno dei peggiori attacchi ai lavoratori da quando è tornata la democrazia in Spagna. Questo dimostra ancora una volta che qualunque sia il governo capitalista di turno esso non è altro che il comitato a difesa degli interessi comuni di tutta la classe borghese, garantendo con il terrore e la repressione il funzionamento di questa decrepita società.

e-max.it: your social media marketing partner

Prove di sciopero alla francese per l'Inghilterra

ukdemonstration29 ottobre 2010

Monta la rabbia contro i tagli del governo Cameron. Decine di migliaia ai primi cortei mentre si preparano le iniziative sindacali. Dai manifestanti la richiesta è "sciopero generale"

Sabato scorso per le strade è scoppiata la rabbia contro i Conservatori. A scioperare e manifestare contro l'attacco del governo ai lavoratori, al mondo della formazione, alla spesa sociale c'era gente comune.
I pompieri di Londra hanno organizzato picchetti contro le minacce del conservatore Brian Coleman di licenziarli tutti nel caso non accettino contratti peggiori. I lavoratori della metropolitana si sono rifiutati di lavorare nelle fasce protette durante lo sciopero – portando al blocco totale delle linee.

e-max.it: your social media marketing partner

Francia: la mobilitazione non si ferma

en_lutte_ott10Non accenna a placarsi in Francia la protesta di massa contro la riforma delle pensioni che aumenta da 65 a 67 anni la soglia d’età per ritirarsi dal lavoro. A Marsiglia i manifestanti hanno bloccato per quasi 4 ore tutte le strade d'accesso a tutti i terminal dell'aeroporto che ha dovuto sospendere i voli. Nella città meridionale francese, diventata il fulcro dell'agitazione, anche il porto é paralizzato da un blocco, i trasporti pubblici e molti treni sono praticamente fermi. Tonnellate di rifiuti si stanno accumulando nel centro della città così come a Tolosa.

Intanto, le 12 raffinerie del paese continuano ad essere paralizzate, così come decine di grandi depositi di carburante, con la conseguenza che stamane 5.000 pompe di benzina sono chiuse al pubblico su un totale di 12.300 presenti nel paese.

e-max.it: your social media marketing partner

Francia: scioperi, cortei e blocchi

francia_pensioni_ott10In Francia ancora una giornata di mobilitazione contro l’aumento dell’età pensionabile deciso dal governo di centrodestra. Mentre circa la metà dei treni d’oltralpe sono fermi dalla mezzanotte di ieri, da questa mattina blocchi stradali impediscono o rallentano la circolazione sia sulle strade sia sulle due autostrade che da Parigi vanno a nord e a sud. La chiamano ‘operation escargot’, operazione lumaca, cortei di camion circolano a passo di lumaca rallentando il traffico ma senza dare la possibilità alle forze dell’ordine di intervenire. Intanto le raffinerie continuano ad essere bloccate dai lavoratori; oltre un migliaio di distributori di benzina stanno esaurendo le scorte di carburante o sono totalmente a secco, ha detto oggi l'Unione degli importatori indipendenti petroliferi che gestisce il 60% delle vendite.

e-max.it: your social media marketing partner

Pagina 23 di 24

You are here: Lotte in corso Europa

News lotte in corso

News dal ventre della balena

News feedback