chicago86

Sette giorni di sciopero nelle ferrovie tedesche

I macchinisti tedeschi hanno iniziato uno sciopero di una settimana, l'ottavo in 10 mesi di trattative salariali e il più lungo nella storia del settore ferroviario in Germania. I conducenti dei treni hanno incrociato le braccia nel pomeriggio di lunedì 4 maggio, fermando i convogli per il trasporto di merci e persone.

GDL (Gewerkschaft Deutscher Lokomotivführer), il sindacato che ha proclamato lo sciopero, rivendica un aumento salariale del 5% e la riduzione della settimana lavorativa da 39 a 37 ore. Inoltre chiede di negoziare per conto di altri dipendenti, inclusi gli steward dei treni.

"Questo sciopero è del tutto inappropriato e oltre il limite. Il GDL causerà un enorme danno ai passeggeri, a Deutsche Bahn e ai suoi dipendenti, e anche a tutta l’economia tedesca", ha dichiarato Deutsche Bahn, le Ferrovie di Stato. Quello del mese scorso, di 43 ore, ha portato alla cancellazione di due terzi dei treni a lunga percorrenza.

Secondo l'istituto Dihk (industria tedesca e camere di commercio), lo sciopero dei macchinisti avrà un impatto pesante sull'economia tedesca e costerà circa mezzo miliardo di euro. Maggiormente colpiti dall'agitazione dovrebbero essere il settore metallurgico, il chimico e quello automobilistico.

GDL ha pubblicato un comunicato sul suo sito web in cui afferma che "nessun risultato" è stato raggiunto nel corso dei negoziati e quindi non resta che scioperare. Deutsche Bahn impiega 300.000 lavoratori, e trasporta 5,5 milioni di persone ogni giorno.

Anche nella "ricca e prospera" Germania i lavoratori alzano la testa e pretendono ciò che gli spetta: più salario e meno lavoro. Prendiamo esempio!

Share |
e-max.it: your social media marketing partner
You are here: Lotte in corso Europa Germania Sette giorni di sciopero nelle ferrovie tedesche

News lotte in corso

News dal ventre della balena

News feedback