chicago86

Grecia

Salonicco accoglie Papandreou: ore di scontri, arresti e feriti. Il governo accelera privatizzazioni e licenziamenti

SaloniccoMarco Santopadre, Radio Città Aperta

L’odiatissimo primo ministro greco era arrivato ieri mattina a Salonicco per inaugurare la 76ma Mostra Commerciale Internazionale, sperando col suo discorso infarcito di slogan nazionalistici e di vuote promesse di convincere qualche greco che il futuro non è poi così nero.

Ma ad accoglierlo ha trovato una folla di alcune decine di migliaia di manifestanti – 20 mila secondo la Polizia, almeno il doppio in realtà – che lo hanno duramente contestato. La rabbia sembra divampare sempre di più, man mano che i greci comprendono quanto inutili e provvisorie siano le misure decise da Giorgios Papandreou sotto dettatura del Fondo Monetario Internazionale, della Commissione Europea e della Banca Centrale.

e-max.it: your social media marketing partner

Grecia, scontri ad Atene nel giorno dello sciopero. Ferito un leader sindacale

grecia_scioperoTensione davanti al Parlamento, dove si stanno votando le misure anti-crisi

Scontri, lanci di lacrimogeni e un leader sindacale ferito. Atene sta conoscendo un altro giorno caldo con la manifestazione di alcune migliaia tra lavoratori e sindacalisti davanti al Parlamento che e' sfociata nella violenza mentre in aula e' in corso il dibattito sulle misure decise dal governo contro la crisi finanziaria. Le tv hanno mostrato le immagini di Yiannis Panagopoulos, leader della Gsee, il piu' importante sindacato greco, soccorso dopo essere stato colpito da un pugno. L'episodio ha scatenato parte dei manifestanti che ha cominciato a lanciare oggetti contro la polizia. Gli agenti hanno risposto con i gas lacrimogeni. Lo sciopero e' iniziato con lo stop dei trasporti pubblici per 24 ore dalle 5 di questa mattina e sta paralizzando la capitale. La mobilitazione e' stata convocata per protestare contro le severe misure anti-crisi del Premier Papandreou: nuove tasse, riduzione dei salari e congelamento delle pensioni.

[tratto da http://it.peacereporter.net]

e-max.it: your social media marketing partner

Grecia: scontri in piazza ad Atene nel giorno dello sciopero generale

sciopero_generale_23feb

Andiamo in Grecia, dove soffia forte il vento dell’esempio del Maghreb. "Trasformiamo Piazza Syntagma ad Atene in Piazza Tahrir del Cairo sino alle dimissioni del governo del premier Giorgio Papandreou!". E’ questo lo slogan lanciato oggi alle decine di migliaia di persone in piazza da Alekos Alavanos, leader storico della sinistra greca, per il decimo sciopero generale contro il piano di lacrime e sangue voluto dalla maggioranza socialista. Alavanos, deputato ed ex presidente della coalizione di sinistra Syriza, ha invitato i greci a rimanere in Piazza Syntagma, davanti al parlamento, al termine della grande manifestazione indetta per metà giornata in occasione dello sciopero generale convocato da tutti i sindacati. Non è chiaro al momento se Syriza e il resto dei movimenti, che si oppongono in parlamento e nelle piazze al governo socialista faranno loro l’appello di Alavanos. Ci sono comunque già scontri ad Atene, con la polizia schierata in massa contro numerosi gruppi di attivisti che vogliono la caduta del governo Pasok. Obiettivo delle repressione poliziesca sarebbe proprio quello di impedire ai manifestanti di stazionare a lungo in piazza Syntagma.

[tratto da www.radiondadurto.org]

e-max.it: your social media marketing partner

Repressione brutale nell'Acropoli, la polizia attacca i lavoratori

Acropolis_ott10Atene - La polizia antisommossa picchia e usa gas lacrimogeni contro i lavoratori all'interno dell'Acropoli, un giornalista ferito.

Per il paese che si vanta d'essere la culla della democrazia, il momento era profondamente simbolico ed indicativo della perdita del controllo da parte del governo greco di fronte al malcontento popolare per le misure di austerità adottate.

e-max.it: your social media marketing partner

I fatti di Grecia e il loro generale contesto

Supplemento alla rivista n+1

sciopero_generale_greciaAbbiamo ricevuto all'indirizzo di n+1 una gran quantità di materiale sui fatti di Grecia. La quasi totalità è di origine e impostazione movimentista, ma vi sono anche prese di posizione diversissime, dai riformisti ai gruppi che si richiamano alla Sinistra Comunista "italiana".

In generale il ritornello è quello che si legge in occasione di terremoti e alluvioni: "E' il capitale che uccide", o che "provoca" o qualcosa del genere. Un esempio eclatante è nella lettera aperta dell'impiegato bancario che è circolata in Internet.

e-max.it: your social media marketing partner

Pagina 2 di 2

You are here: Lotte in corso Europa Grecia

News archivio storico

News lotte in corso

News dal ventre della balena

News feedback