chicago86

Turchia

Turchia, scontri in piazza Taksim. Il governo vieta di manifestare

La piazza che è stata il cuore delle proteste contro il premier Erdogan è interdetta alle manifestazioni. La polizia ha sparato con cannoni ad acqua, lacrimogeni e proiettili di gomma sui dimostranti. In Turchia il Primo maggio è festa nazionale da 2009

Scontri in piazza Taksim a Istanbul, in Turchia, dove i manifestanti scesi in strada per il Primo maggio hanno sfidato il divieto governativo di riunirsi nel luogo divenuto simbolo della protesta anti-governativa.

e-max.it: your social media marketing partner

Turchia: assaggi di primo maggio

Disk (Confederazione dei sindacati rivoluzionari della Turchia)Il governo Erdogan vieta le celebrazioni del primo maggio nella storica e simbolica Piazza Taksim ad Istanbul. Ma i sindacati rivoluzionari ribadiscono che non sottosteranno ad alcun divieto.

Aggiornamento ore 14:15

In un incontro con i parlamentari del suo partito, il Premier turco Erdogan ha confermato stamane che non permetterà riunioni o assembramenti a Piazza Taksim il 1 maggio. "Quelli che hanno intenzione di celebrarlo [il 1 maggio, ndr] lì, stanno dicendo praticamente: 'sono pronto per gli scontri'. Perdete ogni speranza per Taksim – ha aggiunto il Primo Ministro – non entrate in guerra contro lo stato.

e-max.it: your social media marketing partner

Manifestazioni in Turchia per Berkin Elvan

istanbulSono i giorni della rivolta di Gezi Park e Berkin Elvan, un ragazzo di 15 anni, viene colpito da un candelotto lacrimogeno mentre va a comprare il pane. Rimasto in coma per 268 giorni, ieri mattina, intorno alle 07:00, è morto. La notizia è stata data dai suoi genitori via Twitter ed è diventata immediatamente virale sui social network. Scontri con la polizia si sono verificati davanti all'ospedale di Istanbul, in cui il ragazzo era ricoverato, e si sono presto estesi ad altre città (Ankara, Adana, Mersin, Smirne, Eskisehir, Antiochia, Antalya, Bursa) proseguendo per tutta la notte.

e-max.it: your social media marketing partner

Ankara, insegnanti in piazza

proteste insegnanti AnkaraAlcune migliaia di insegnanti sono scesi in piazza ad Ankara contro i progetti di riforma dell'educazione del premier Recep Tayip Erdogan. Le forze dell'ordine in assetto anti-sommossa hanno disperso violentemente i lavoratori e hanno impedito al corteo di avvicinarsi alla sede del ministero dell'Educazione a Kizilay, nel cuore della capitale turca, utilizzando gas lacrimogeni, cannoni ad acqua e spray urticanti. La manifestazione è stata convocata da due dei principali sindacati del paese, la Confederazione dei dipendenti del settore pubblico Kesk e l'Unione del personale della Pubblica Istruzione Egitim-Sen.

e-max.it: your social media marketing partner

Occupy Gezi ancora in piazza, barricate nei centri universitari

violenze della polizia in Turchiadi Alberto Tetta*

Ieri in 19 piazze e parchi della città gli attivisti di Occupy Gezi si sono riuniti per la seconda volta per discutere su come continuare la mobilitazione nei quartieri.

Istanbul, 20 giugno 2013, Nena News - La polizia turca ha annunciato che servono subito 100 mila nuove cartucce di lacrimogeni, 45 blindati e 15 camionette. In 20 giorni di scontri, ne sono state usate più di 130 unità di gas e le riserve sono esaurite. Le forze dell'ordine hanno quindi chiesto al Ministero delle finanze l'autorizzazione a un acquisto straordinario. Mentre emergono sempre più prove che la polizia abbia diluito nell'acqua sparata dagli idranti per disperdere i manifestanti gas liquido OS (oleoresin capsicum) in grado di provocare ustioni di primo grado in contatto con la pelle.

e-max.it: your social media marketing partner

Pagina 3 di 4

You are here: Lotte in corso Europa Turchia

News lotte in corso

News dal ventre della balena

News feedback