chicago86

Internazionale

Deliveroo global strike

Hong Kong

La sera di lunedì 22 gennaio un centinaio di rider di Deliveroo HK, soprattutto indiani e pakistani, si sono riuniti di fronte agli uffici della compagnia in Jervois Street bloccando il servizio di consegna cibo a domicilio.

A far scattare lo sciopero sono stati i recenti cambiamenti nella gestione del tempo di lavoro dei fattorini da parte dell'azienda, che fino a poco prima garantiva ai rider 11 ore di lavoro al giorno pagate almeno 75 HK $ (circa 7,8 €), compresa un'ora di pausa pranzo.

e-max.it: your social media marketing partner
Leggi tutto...

Deliveroo: il 2018 comincia a suon di scioperi

Scoppiettante inizio d'anno per Deliveroo. Dopo un 2017 che si è concluso con un totale di 39 scioperi in 20 città e 7 paesi diversi, e con alcuni tentativi di coordinamento tra gli scioperanti a livello europeo (vedi Assemblea: mobilitarsi al tempo della "gig economy" a Torino), anche il 2018, per l'azienda leader del settore del food delivery, si apre a suon di proteste e mobilitazioni.

e-max.it: your social media marketing partner
Leggi tutto...

4 settembre: giornata Internazionale dei Lavoratori dei Fast Food

Dal 2014, i lavoratori dei fast food di tutto il mondo hanno unito le forze in una crescente campagna internazionale. Ciò ha coinvolto i sindacati nazionali affiliati a IUF (Associazione internazionale dei sindacati dei settori ristorazione, alberghi, catering e agricoltura) che si occupano di questioni quali il diritto di aderire o di formare un sindacato, il pagamento di salari bassi e inadeguati al lavoro svolto, contratti applicati unilateralmente senza orari minimi garantiti e occupazione precaria.

e-max.it: your social media marketing partner
Leggi tutto...

Primo Maggio 2017

Anche quest'anno in occasione dell'International Workers' Day milioni di lavoratori hanno manifestato ai quattro angoli del mondo. L'esercito mondiale dei senza riserve, di coloro che non hanno nulla da perdere all'infuori delle loro catene, va ingrossandosi e scende in piazza istintivamente contro il capitalismo, stanco di farsi rubare la vita.

Mobilitazioni importanti hanno interessato Indonesia, Filippine, Cile, Bangladesh, Brasile, e Stati Uniti, dove il movimento #Fightfor15 è sceso in piazza da costa a costa. In Turchia la polizia ha dovuto ricorrere ai gas lacrimogeni per disperdere un gruppo di alcune centinaia di manifestanti intenzionati a radunarsi in piazza Taksim, nella zona europea di Istanbul.

e-max.it: your social media marketing partner
Leggi tutto...

Scioperi generali per motivi elettorali

Il 21 e il 22 ottobre si sono svolte due giornate di mobilitazione nazionale, indette da varie sigle del sindacalismo di base e dal "Coordinamento NO Sociale" contro le politiche del governo in materia di lavoro e, nello specifico, per lanciare un "NO secco al tentativo di Renzi di stravolgere la Costituzione e i diritti, a cominciare da quello del lavoro".

I sindacati SI Cobas e ADL Cobas si sono accodati allo sciopero generale del 21, promosso da USB, Unicobas e USI, con una loro piattaforma che, tra i vari punti, fa proprio il "no al referendum costituzionale in nome degli interessi materiali dei lavoratori". In questa giornata molte sono state le iniziative davanti ai magazzini della logistica.

e-max.it: your social media marketing partner
Leggi tutto...

Pagina 1 di 4

  • «
  •  Inizio 
  •  Prec. 
  •  1 
  •  2 
  •  3 
  •  4 
  •  Succ. 
  •  Fine 
  • »
You are here: Lotte in corso Internazionale

News dal ventre della balena

News feedback