Logo Chicago86

Lavoratori,

l'azienda ha deciso di affrontare il problema del caldo violando le norme contrattuali.

All'off 2 bis, ai lavoratori della linea 1000cc è stato cambiato l'orario da 8-17 a 6-14 in modo del tutto arbitrario, senza alcun confronto con la rappresentanza sindacale.

Ma, cosa ancora più grave, ai lavoratori è negato il diritto alla mensa, cosicché devono produrre per 8 ore ininterrotte mangiando un panino di corsa.

La Piaggio non investe neanche un euro per migliorare la condizione dei lavoratori nei reparti insopportabili per il caldo , e adesso addirittura mette in discussione un diritto fondamentale come la mensa per scaricare i problemi sui lavoratori.

Questa grave azione dell'azienda deve essere riconosciuta per quella che è: un attacco ai diritti dei lavoratori.

E' necessaria una risposta immediata e perciò oggi 28/7 lo sciopero di un'ora a fine turno è esteso a tutto lo stabilimento.

Diffidiamo la Piaggio a cessare la violazione delle norme contrattuali e riconoscere ai lavoratori interessati il diritto alla mensa.

Resta comunque nostra intenzione denunciare la Piaggio all'ispettorato del lavoro per violazione del contratto di lavoro.

RSU FIOM Piaggio

[tratto da http://manifestino.blogspot.it]